Domino 2007

Video del giorno

Chiedo scusa a tutti se ultimamente non ho scritto nulla. Pensandoci bene non ho mai scritto nulla di mio pugno su questo blog, però ho qualche pezzo da parte da completare che prima o poi posterò. Intanto, siccome ieri si è tenuto il domino day 2007 – articolo con link ai video su Telemania – vi lascio a questa pubblicità della Philips che per me è geniale.

Cheers!

Uomo o discoteca mobile?

Video del giorno

Quest’uomo vale almeno almeno quanto un ipod!

Stiamo raschiando il fondo! Cos’è un trespolo?

Video del giorno

si si la ruota che gira…dico criceto!!!

Everest Poker – Il poker Hold’em Texas sul tuo PC!

Software del giorno

A chi di voi piace giocare a poker? Ultimamente che l’hold’em texas sta diventando una mania in tutto il mondo, anche qui in Italia con programmi televisivi come Poker Mania! su Italia 1. Bene, grazie a Everest Poker potete giocare online a poker tranquillamente, anche senza tirar fuori nemmeno un’euro!Everest Poker
Poi, se volete vincere qualche soldo vero contro gli altri giocatori (da tutte le parti del mondo!!!), basta registrare un’account con dei soldi veri, e all’iscrizione riceverete un bonus in soldi veri (variabile in base alle promozioni in corso al momento in cui vi iscrivete).
Sono anche disponibili moltissimi tornei con buy-in per tutti i gusti, che si tengono ogni giorno a tutte le ore.
Eccovi qua il link alla homepage del sito EVEREST POKER, mentre il link diretto per il download dell’eseguibile è disponibile QUI.
Buona fortuna!

A che VIP assomigli?

tag_sito_giorno.jpg

Il sito che vi presento oggi si chiama MyHeritage, e più precisamente, volevo presentarvi il servizio Face Recognition.
Grazie a Face Recognition è possibile, dopo aver inviato una propria foto (o aver fornito un URL valido che conduca ad essa), il software online riconoscerà la vostra faccia, e, dopo una scansione nel suo fornitissimo database vi dirà a quale personaggio del mondo dei VIP assomigliate e il grado di somiglianza.

L’Homepage del sito è MyHeritage, mentre il link diretto al servizio è disponibile QUI.

Grafica nuova!!!

Bhè, grafica.. Ripensandoci è un po’ altisonante come titolo! Però vabbè, ho fatto qualche piccola modifica:

  1. L’header (che è abbastanza schiccoso);
  2. Aggiunta di 4 nuove categorie (“Software della settimana”, “Sito della settimana”, “Stronzata della settimana”, “Video della settimana”);
  3. Creazione di 4 piccoli loghi per le 4 nuove categorie.

Ecco a voi le novità. A presto!

Super ADSL a 200 Mbit! Sogno o son desto?

Si chiama John Papandriopoulos, studia per un Ph.D. presso l’Università di Melbourne, e per la sua tesi (non ancora completata) ha già richiesto due brevetti: uno in Australia e uno negli Stati Uniti. Se le sue teorie si riveleranno esatte, e soprattutto realizzabili, le connessioni a banda larga di tutto il mondo potrebbero compiere un balzo in avanti non indifferente.

Sì, perché gli studi di John sembra che promettano la Luna o quasi: sui normali cavi di rame, quelli che avrebbero dovuto essere sostituiti con la fibra da un bel pezzo, potrebbero passare dati fino a bitrate di 200 megabit per secondo. Considerato che la maggior parte delle ADSL in circolazione viaggia sui 2 megabit, un guadagno notevole.

Il problema, spiega il ricercatore, è che i cavi di rame che circolano nelle mura dei palazzi e sotto le strade della città, interferiscono l’uno con l’altro: una volta il problema riguardava anche i servizi voce – alzando la cornetta si sentivano le chiacchiere di qualcun altro – mentre oggi il problema resta circoscritto al traffico dati.

Manipolando la potenza di trasmissione attraverso le varie frequenze dello spettro, in teoria potrebbe essere possibile attenuare notevolmente queste interferenze. La questione è che la soluzione matematica di questo problema non è immediata, e necessita di approfonditi studi. Papandriopoulos, per primo, avrebbe elaborato ben due metodi, denominati SCALE e SCAPE, che parrebbero fornire una risposta soddisfacente.

La faccenda, tuttavia, al momento è puramente teorica. Ci vorranno anni prima che arrivi nelle case dei consumatori, visto che si tratta del primo caso di tecniche di gestione dinamica dello spettro (DSM) che non siano troppo complesse da essere messe in pratica. Non resta che attendere con fiducia.
Articolo

Autore:
Luca Annunziata

Via p2pforum & punto-informatico.